Progetto - SportAbility

Vai ai contenuti

Menu principale:







Obiettivi.

Il progetto si rivolge a bambini, adolescenti e giovani dell’istituto scolastico proponente e delle altre strutture del territorio.

Mira a sondare le modalità con cui essi percepiscono lo sport e il benessere, al fine di:pi
  1. responsabilizzarli, contribuendo ad uno sviluppo di un pensiero critico e informato;
  2. accrescere la consapevolezza che lo “sport”, in tutte le sue differenti accezioni, declinate anche nelle diverse abilità, è un’attività da conoscere, tutelare e promuovere come inclusiva delle molteplici personalità che compongono la comunità;
  3. contribuire ad un processo di equiparazione di tutti gli studenti alla qualifica di “possibili atleti”, che vivono il territorio (scuola, parchi, ecc.) come una grande palestra a cielo aperto in cui allenare il proprio fisico e la propria anima;
  4. costruire un modello di ricerca-azione che informi e formi bambini, ragazzi e giovani anche sugli eventuali fattori di rischio, al fine di garantire più alti livelli di prevenzione, tutela e promozione sociale.






Sfide attese.

1. coinvolgimento attvo di tutti i partner della rete e delle persone a loro associate;
2. identificazione dei fattori che possono minacciare l'integrazione sociale;
3. focus verso le diverse abilità di bambini, ragazzi e giovani;
4. trasferimento integrato delle competenze attraverso l’attività ludico-motoria;
5. crescita dell’autostima dei destinatari del progetto, come risultato di un’azione integrativa che possa prevedere azioni puntuali e mirate a migliorare la qualità di vita e di salute dei
ragazzi;
6. sensibilizzazione degli studenti, dei docenti e delle famiglie sui temi della salute, dello sport e delle diverse abilità;
7. creazione di strumenti in-formativi da inserire alla didattica quotidiana per rilevare quantitativamente e qualitataivamente la percezione che gli studenti hanno della salute, dello sport e delle diverse abilità.
8. ideazione di una linea guida di programmazione SportAbility;
9. promozione dell’inserimento delle linea guida di programmazione SportAbility all’interno del PTOF.
" Opportunità inclusive, adattate e sicure di partecipazione all’educazione fisica, attività fisica e sport devono essere garantite a tutti gli esseri umani,
in particolare i bambini in età prescolare, le donne e le ragazze, gli anziani, le persone con disabilità e le popolazioni indigene. [...]

La diversità nell’educazione fisica, nell’attività fisica e nello sport è una caratteristica fondamentale del loro valore e attrattiva [...]

Si deve inoltre garantire che le lezioni di educazione fisica di qualità ed inclusive, preferibilmente su base giornaliera, siano intese come una parte obbligatoria dell’istruzione primaria e secondaria
e che lo sport e l'attività fisica a scuola e in tutti gli altri canali delle istituzioni educative svolgano un ruolo fondamentale nelle routine quotidiane dei bambini e dei giovani ".

Carta Internazionale per l'Educazione Fisica, l'Attività Fisica e lo Sport
Creato da WIDE S.r.l.
Torna ai contenuti | Torna al menu